FIOCCO D’ARANCIO PER LA STALLA DI VERSAILLES

castelli fratelli_cover[1].jpg

Care Erichelle, ecco qui finalmente il fiocco arancio, mio e del consorte. Era da un po’ che volevo dirvelo, ma ho aspettato finchè non fossimo stati sicuri della sua realizzazione. Quando nel 2001 andammo a vivere a Coniglilandia mi appassionai alle vicende del castello visconteo che troneggia nella piazza principale. Un castello che cade a pezzi, ma dalla storia affascinante. Così per non annoiarmi e per mandar giù il boccone campagnolo (io me ne sarei rimasta tranquillamente nel pm10) decisi di interessarmi al nuovo territorio. Prima entrando nella pro loco della quale faccio ancora parte e poi iniziando a scrivere arrivando a collaborare con due testate locali. Roba piccola, free-press, ma sappiate che la scrittura mi ha aiutato molto a superare  momenti difficili. Il castello però rimaneva un po’ la mia “fissa” e così un giorno è arrivata l’idea, ma attenzione, idea partorita dalla testa del consorte. Eravamo nel castello di Vigevano per una mostra e pensando sconsolati a quello di Coniglilandia, disabitato e pericolante, al consorte è venuta un’idea: t’immagini se i tre castelli di Coniglilandia, Milano e Vigevano, potessero parlare? Da lì il mio cervellino ha iniziato a macinare, macinare e un anno fa ha prodotto una commedia che vede come protagonisti proprio i tre castelli. Inizialmente volevo portarla sulle assi di un palcoscenico e avevo già preso contatti con una compagnia teatrale locale, ma poi, quando scoprimmo che la cosa sarebbe stata complicata, abbiamo deciso di farne un libro illustrato da dieci tavole di Andrea. Ho così “allargato” la commedia e scritto una seconda parte più seria che racconta le vere vicissitudini del castello. Ad agosto l’ho finito, a settembre è stato revisionato con l’aiuto di un mio amico storico del territorio. A ottobre abbiamo contattato una casa editrice/libreria specializzata in libri di storia locale alla quale è piaciuto. Si pensava di farlo uscire in gennaio, ma alcuni eventi ci hanno fatto anticipare. Infatti sempre a ottobre, un noto giornalista del Corriere della Sera, su mio contatto, ha scritto un articolo che narrava del degrado del castello inserendo alcune citazioni del libro che, su sua richiesta, gli avevo inviato via file. E’ stata una pubblicità incredibile e inaspettata. Così siamo stati contattati da una nuova associazione culturale milanese “Milano da vedere” (www.milanodavedere.it) che ha lo scopo di avvicinare i giovani alla conoscenza dei monumenti milanesi e dell’hinterland. L’associazione ci ha chiesto se volevamo presentare il libro all’interno della loro presentazione e così sarà il prossimo 30 novembre alle 18.30 in un locale alla Darsena.  Abbiamo dovuto correre, ma alla fine ce l’abbiamo fatta e martedì andremo a ritirare le prime 100 copie, le altre arriveranno rilegate meglio in dicembre. Abbiamo poi pensato a un sito sia per la promozione del libro sia per far conoscere la situazione del castello. Ora ci stiamo dando da fare per la promozione del libro che, vi assicuro, è quasi un vero lavoro, ma siamo contenti anche se io ho gli incubi notturni: “verba volant, scripta manent” e sicuramente quando ci si espone si diventa anche oggetto di critiche. Se volete saperne di più andate a vedere il sito www.castellifratelli.itche in questi ultimi giorni è stato completato con i disegni e le foto. Troverete anche i posti dove sarà venduto e presentato con la speranza di aggiungerne altri. Ringrazio tutte voi che avete già postato i primi commenti e vi aspetto …. In qualche modo faremo. Per le Erichelle extra regione, presto attiveremo un bottone di vendita on line.

Un abbraccio e ve l’avevo detto che occorre trovare un piano B alle scalogne della vita!

Con affetto virtuale, ma sincero, la vostra Pasionaria

 

FIOCCO D’ARANCIO PER LA STALLA DI VERSAILLESultima modifica: 2011-11-27T20:01:47+00:00da sdasda1
Reposta per primo quest’articolo

13 pensieri su “FIOCCO D’ARANCIO PER LA STALLA DI VERSAILLES

  1. Bene ! Non ci resta che fare un “in c…alla balena” alla nostra nuova “autrice” e consorte …altro che animatore ! E’ riuscito perfino ad animare tre castelli ! Marcondiron dirondelli ??!???!? Non vedo l’ora di leggerlo … adesso sono diventata bravissima con i libri sapete ??? Sto leggendo, tutto di un fiato , “Mille splendidi soli ” …è un libro che fa un po’ inc….ma è molto bello . E’ il sesto libro dell’anno !!! Mi merito un premio ! O NO ? Non avevo mai letto così tanto , soprattutto in periodi lavorativi . Ma Simo , dici che se lo chiedo alla Feltrinelli di Genova me lo fanno arrivare ? Devo per forza aspettare di comprarlo on line ? Una buona settimana a tutte .
    Anto

  2. Sarà un segno? Ho letto il tuo post, Simo, proprio il 30 novembre alle ore 18:30!!! Mi faccio paura da sola 🙂 Lo interpreto come un buon segno! Mille “in bocca al lupo” e sicuramente sarò fra le lettrici del tuo libro. Felicitazioni per il fiocco arancio anche da parte del consorte. Saluti ad Andrea!

  3. Ho letto tutto l’arretrato e ho appreso con dispiacere la notizia del papà di Rosa Gialla. Sicuramente un grande dolore che va a sommarsi a tutto il resto e come ti ho detto tante volte spero davvero che tu un giorno possa ritrovare la serenità, non dico la felicità perchè ormai credo che non sia di questo mondo. L’altro argomento, dal momento che è stato già esaurito e chiuso, lo sfioro solo per un attimo per dire che sono per la tolleranza e che le religioni hanno fatto e fanno tanto male al mondo. Non sono atea, sono cristiana, cattolica anche se a volte non mi sento figlia della Chiesa…Marina ha espresso bene anche il mio pensiero, così come le altre castellane. Un abbraccio a tutte!

  4. Ciao, Simo, donna dalle mille sorprese, congratulazioni di cuore!
    Ti auguro di iniziare una nuova carriera “con la penna”, te la meriti…

    Ma nessuna dice nulla sul fatto che il 4 dicembre è nato Davide, il bimbo della nostra Manu (una volta) su Honda ????

    Che gioia immensa!

    Tanti petali gialli a tutte, per il fiocco arancio a Simo e per il fiocco azzurro a Manu.

  5. Care Erichelle, la nostra Rosa Gialla ha battutto l’agenzia ANSA delle Pinks (ovvero la sottoscritta) diramando per prima la bellissima notizia. L’ho saputo stamattina da Manu via sms, ma non ho avuto un attimo per dirvelo. Davide è nato con più di un mese di anticipo, ma entrambi stanno bene: se avesse rispettato il termine di metà gennaio avrebbero dovuto fare un bel cesareo perchè Davide sarebbe stato un bel vitellino. Noi siamo stati a trovarli due settimane fa e così ci hanno raccontato tutto, ma si vedeva che Manu era “in sofferenza” perchè il bambino era grosso. Tutto è bene ciò che finisce bene e devo dire che questi due fiocchetti sono molto carini. Grazie per le vostre belle parole e se volete divertirvi andate sul sito del libro a vedere come ero combinata la sera della presentazione; inoltre so che in rete c’è anche il video …- aiutoooo – che naturalmente evito accuratamente di andare a vedere. Bon, un abbraccio a tutte! PS Silvia, sei veramente una super streghetta.

  6. Simo, ho visto le foto e stai benissimo, elegante e fresca di parrucchiere! Ho dato uno sguardo anche alle foto del castello, ha tanto potenziale, già nelle condizioni in cui si trova si intuisce come potrebbe risplendere dopo un buon restauro. Speriamo bene! Facci sapere quando il libro si potrà acquistare on-line. Auguro buona giornata a tutte, non vedo l’ora che arrivi domani per ciabattare per casa tutto il giorno con il pigiamone: che stanchezza 🙂

Lascia un commento