WONDER WOMAN ALLA RISCOSSA !!!

Eccoci Castellane !!!

Sono tornata alla riscossa ! In effetti sono un po’ mogia , le camelie mi hanno colpito duramente nonostante la mia ormai conclamata menopausa … ma io non mollo !

 

wonder-woman2.jpg

Ormai sono un po’ di giorni che entro in ufficio così , già con il coltello fra i denti , non lo sopporto piu’ …

Ma chi ??? Ma come chi???? Lui , sempre lui ! Lo chef …lo chef che è sempre piu’ noioso , lo chef che si lamenta tutto il giorno , lo chef

CHE-NON-SI-LA-VA !!!!

Capite? Ma cosa ho fatto di male io nella vita da dover sopportare questo ? Oltre tutto si lamenta tutto il giorno , come se fosse l’unico a lavorare al mondo !
Ma non gli viene in mente che c’è un sacco di gente che sta rischiando il posto di lavoro ! Gente che sta per finire in mobilità , in cassa integrazione ! Gente che non riesce a pagare le tasse , che tiene aperti i negozi solo per pagare spese , spese su spese .

Lui è li , con la sua camicia puzzolente , nessuno lo tocca , di inverno è al caldo , d’estate è al fresco ( e riesce a puzzare lo stesso !!! ) , sulla sua seggiolina che nessuno gli tocca e lui …? e lui cosa fa ? Si lamenta solo perchè gli chiedono di fare un giorno alla settimana di trasferta ! UN GIORNO !!!

E no , se adesso mi fa incaxxxxare mi metto anche i bracciali respingi proiettile !!

 

wonder-woman contro chef.jpg

 

Ormai è deciso … da domani entrerò in ufficio così …

Si , ultimamente sono un po’ agitata … ho deciso che non gliele mando piu’ a dire …mi diverto ad essere un po’ str…. , ogni tanto fa bene … senza peli sulla lingua , sempre nel limite del rispetto … sempre però sul filo della provocazione … stamattina l’ho fatto diventare rosso !!!

 

wonder-woman-figa.jpg

No , non mi sono presentata così ( anche perchè …ormai ho 45anni eh ! cosa pretendete ? ) , l’ho fatto diventare rosso perchè gli ho fatto notare ( elegantemente ) che stava dicendo una stronzata …  si è reso conto di averla fatta fuori dal bulacco ( come si dice a Genova ) , è diventato rosso come un peperone !  Mi sono divertita un sacco … a parte che quando si agita inizia a “spruzzare ” gas come fanno le cimici quando si spaventano …ssssppppsssssss !  che schifo ! 

E io , per dimenticare , stasera mi affogo nella Nutella …

Va a finire che divento così ….

 

Wonder+Woman grassa.jpg

Penso sia inutile firmarsi ….

Vi abbraccio !

 

WONDER WOMAN ALLA RISCOSSA !!!ultima modifica: 2011-10-17T21:37:00+00:00da sdasda1
Reposta per primo quest’articolo

39 pensieri su “WONDER WOMAN ALLA RISCOSSA !!!

  1. Evvai !!!!!! E’ tornata la mia amata confusionaria, nonchè socia, nonchè pilastro del blog ……. brava socia, fai bene, non mandare sempre giù, smetti di fare la crocerossina (anche con chi non se lo merita) e pensa a te e Carlo e basta (un pò di sano egoismo non fa male).
    A voi, miei care castellane un mega soffio per scacciare le nuvole tornare a sentirvi, come prima ……
    Un grande abbraccio.
    Anna

  2. Ragazze, vi adoro!

    Ma dove avete scovato queste immagini di wonder woman??? Roba da “archeologia televisiva” !!!

    Beh, in questo messaggio sarò breve, immaginate se entrasse nella mia stanza il mega-chef mentre lo sto sp…tt….ndo sul blog !!!!

    Mi limito quindi alla descrizione fisica del capo, da me detto “il brevileneo”, cioè, come dice il nome, di statura bassa per un uomo, forse 1.70, tozzo, cioè non ha distinzione fianchi-vita, è “tuttoDRITTO”, è a dieta perenne per motivi di salute (sennò diventa troppo tondo), guancie cadenti, tipo…sapete quel cartone animato carino, con quel cane simpaticissimo – almeno lui – con le guancie cadenti ??? ecco, così! Insomma, avete presente la corporatura di Berluscaz ???? Preciso, anche politicamente!

    Ora chiudo, non vorrei che ci fosse un sistema informatico segreto di rilevazione degli sp…tt…menti degli chef!

    Il resto, alla prossima puntata: intanto, vomitate pure, io lo faccio tutti i giorni.

  3. L’ultima foto non me l’aspettavo ahahahahah!!! Tra l’altro mi stavo anche abbuffando di Nutella!!! Forza Anto, butta fuori tutto, io ci sto riuscendo sempre meglio ed è una goduria! Rosa Gialla, tieni duro, per te, solo per te e per la tua salute. Un abbraccio ad Anna e a Simona che sto cercando di trascinare su fb 😉 A presto!

  4. Care ragazze,

    questo è davvero un addio: non solo un’addio definitivo all’aspirantato, ma al blog, perchè mi sono resa conto che, come dice “quello-che-credevo-fosse-un-gentiluomo-piemontese”, sono una vera rompiballe: e continuo a parlare sempre delle stesse cose, ecc. E poi ciò che scrivo qui non è mai bello e quindi vi rovino il blog (me lo ha fatto capire chiaramente anche Simo che in una mail privata mi ha risposto con una tale acidità che l’ho già fisicamente cancellata da ogni mia rubrica…).

    Quindi vi saluto: per me è stato bello conoscervi e fare l’incontro live alla Stalla…la mia vita sta per cambiare definitivamente: ci stiamo veramente e definitivamente separando ed indovinate chi c’ha messo il becco, per l’ennesima volta ????ma il caro pargoletto, la di lui cara mammina, e quella kulona terrona della fidanzata del pargoletto, tutte persono con q.i. bassissimo, ma come mi ha insegnato un caro prof., “ricordati che nella vita i furbi la fanno agli intelligenti”…come a dire che io, seppure intelligente, avrei dovuto stare attenta ai furbi.
    Aveva ragione: hanno vinto loro.

    A voi tutte auguro un buon cammino.
    Io mi cercherò un blog per neo separate, magari in inglese; appena mio padre si stabilizza un pò, credo che tornerò all’estero.

    Tanti petali gialli e profumati! Sempre e nonostante tutto!

  5. Cara rosa gialla, non ho parole, tu sai che mi dispiace veramente per tutto quello che ti succede ed è proprio per questo che non capisco perchè tu voglia allontanarti anche da qui, pensavo che questo salotto fosse di conforto, che accogliesse chi aveva bisogno di un thè caldo e un coperta per riscaldarsi …… mi sono sbagliata e mi dispiace.
    Comunque noi siamo sempre qui, nonostante tutto.
    Un grande abbraccio.

  6. Carissima Anna,
    ti prego, non arrabbiarti anche tu, non lo sopporterei!

    Mi allontano per farvi un piacere, perchè non ho niente di bello da raccontare, perchè sarei noiosa, ripetitiva, depressa, negativa…qui, grazie a Dio, c’è aria nuova!
    Sono arrivate Rebecca e Cecilia, tra poco ci sarà anche il bimbo/a di Manu (stavolta senza Honda).

    Continuerò a leggervi, ma come faccio a scrivere? Dimmi?

    State tranquille: sopravviverò; sopravviverò a tutto: gli ebrei sono sopravvissuti alla Shoah, che ne ha uccisi 6 milioni, di cui 1,5 milioni erano bambini.

    Soffrirò – tanto per cambiare – e volterò pagina…certo, farlo in questo momento, in cui mio padre è nelle condizioni in cui è, in ospedale, beh, non ci voleva…ma, come si dice in ebraico: MA LA-ASSOT? Che ci posso fare?

  7. Whoh….. ci vuole propio un bel respiro prima di poter dire quello che vogliamo…. la anto super nera…. il constume di wonder woman è fantastico però devo dartene atto e spero che la calma ritorni in te! Un saluto alle piccole del blog Rebecca e Cecilia bimbe dite alle vostre mamme che vogliamo vedervi urge foto dei vostri piccoli tesori :)) Un grande saluto anche a Manu che spero ci aggiorni anche lei sul suo meraviglioso viaggio di futura mamma. Per te rosagialla i migliori auguri che la vita possa tornare presto a tornare serena, la nostra esperinza ci ha insegnato che bisogna passarci dentro al dolore per poi capire e crescere e diventare più forti, rispetto la tua idea, forse questo è un momento in cui nn hai voglia di essere presente nel salotto ma noi siamo qui nei momenti di gioia e di sconforto anche se a mio malincuore nn hai mai risposto ai miei commenti e probabilmente nn condivirai neanche adesso il mio pensiero, la mia sensibilità nn riesce ad essere indifferente alla tua insofferenza.
    Silvia -salentina!!!!! nutella for-ever !!!!!!

  8. Cara Rosa Gialla, sempre che tu ci sia ancora, mi spiace contraddirti, ma sono con la coscienza immacolata: non penso proprio di averti dato risposte acide in una mail privata e cado letteralmente dalle nuovole per queste tue nuove parole che mi offendono e che ritengo assai ingiuste. Ti ho risposto privatamente, ma probabilmente alla lettura del mio indirizzo l’avrai cancellata senza manco aprirla. Comunque sappi che mi dispiace per un’infinità di cose: che la situazione matrimoniale sia precipitata con l’intervento del pargoletto e delle altre due donne, ma soprattutto, cara Miriam, mi duole leggerti così “inacidita” nei confronti della vita: potrai anche andare in capo al mondo, ma se prima non farai pace con te stessa, rischi di stare male in qualsiasi luogo tu andrai. Pensaci e rifletti anche se questa mia risposta è spruzzata di limone o è un modo per cercare di aiutarti. Di più, non so cosa fare per te. Ciao.

  9. Ohi ohi … come al solito sono la solita “impunita” che da il “la” agli sfoghi … e alle risse telematiche . Sono contenta di arrivare a pace fatta . Mi fa piacere che vi siate chiarite Rosa Gialla e Simo … Le cose scritte a volte assumono un tono involontario …è sempre meglio parlarsi di persona , quando possibile …ovviamente .
    Mi dispiace Rosa Gialla , per quanto ti sta accadendo , per esperienza so quanto sono dolorose le separazioni . Ma non c’è proprio piu’ niente da fare ? Non c’è modo di riparare al danno ? Immagino di no … visti i presupposti . Però su una cosa ha ragione Simo : piano piano , con i tempi dovuti , con i TUOI tempi ( nessuno puo’ giudicare ed immedesimarsi nelle situazioni degli altri , da fuori è sempre facile parlare) , cerca di imparare a pensare a te , a venirne fuori , a stare da sola , a stare bene da sola … solo così riuscirai a volerti bene ed a riconquistare la serenità che ti meriti .
    Sono contenta in ogni caso di aver strappato qualche “sorriso paresi ” … come al solito faccio la giullare di corte anche quando non sono al TOP … vi racconterò …
    Buona settimana a tutte .

  10. Carissime, noto con molto dispiacere che, Miriam, nel suo dolore/cattiveria non risparmia mai nessuno….possibile mai Miriam che ogni volta che hai avuto un problema te la sei presa sempre con qualcuno e ora anche con i terroni? mi dici che caxxxo c’entra usare un epiteto così leghista in un blog frequentato anche da terrone? Per me non sei mai stata tanto legittima ma quando vai fuori dal cesso non mi va di stare zitta e mi dispiace doverlo fare dopo che per tanto non mi sono fatta sentire…sei una grande maleducata, ma cosa pensi che i problemi li hai solo tu da poterti permettere di vaneggiare? hai dei problemi? sparisci dal blog e fallo con signorilità senza sparare a destra e manca, fai come ho fatto io e ricompari quando farai pace con te stessa. Sei proprio sicura che siano gli altri ad essere cattivi? da quando ti conosco sul blog non ho letto altro che commenti cattivi, insidiosi,invidiosi, astiosi……mamma mia!!!! vedi di darti una regolata.
    Chiedo scusa a tutte e in particolare ad Anna, ma non ce l’ho fatta a leggere quella parola…..Micheline

  11. Gentile “Signora” Micheline,

    mi dispiace davvero che Lei non sia riuscita a vedere al di là del suo naso e non abbia capito – evidentemente non conoscendomi affatto, ma presumendo, nella sua grande saggezza, di conoscermi – che io abbia usato quel termine “terrona” con sfondo razzista…La informo pertanto di quanto segue:

    1. non sono razzista, non sono leghista e come potrei? Io sono ebrea, quindi semmai il razzismo lo subisco;

    2. ho un sacco di cari amici che sono meridionali e loro – che mi conoscono e mi vogliono bene – sanno che se uso questo termine, lo faccio come rafforzativo, come una sorta di sottolineatura negativa di una persona che – norvegese o americana o meridionale – si comporta secondo il “purtoppo noto” preconcetto esistente sui meridionali;

    3. mi fa piacere poi notare la signorolità e la cortesia con la quale si è scagliata nei miei confronti, usando il mio nome, quando illo tempore avevo chiesto di chiamarmi d’ora in poi solo “Rosagialla” .
    Ed infatti tutte le amiche del blog hanno assecondato questo desiderio e le ringrazio di cuore;

    4. Mi fa davvero ridere quando praticamente mi accusa di essere cattiva; Lei la pensi come vuole, non spetta certo a Lei emettere giudizi di questo tipo, e se Le fa piacere, continui a farlo, a me viene solo da ridere, ma per Lei, sa, mica per me: ostenta una tale sicumera (se capisce cosa intendo, ma ne dubito) nel presumere di conoscere le persone, nel permettersi di dire agli altri – A LEI COMPLETAMENTE ESTRANEI, COME SONO IO – COSA fare, COME comportarsi, eccetera. da lasciarmi davvero con un sorriso sulle labbra;

    5. quindi, gentile Signora, veda LEI di darsi una regolata; e non si permetta di darmi lezioni di signoriltà, non credo proprio sia nella posizione di farlo;

    Quanto a me, continuerò ad applicare il brocardo latino: “audeo profanum vulgum et arceo”: ma dubito fortemente che capisca anche questo.

    Distinti saluti.

  12. Cara Rosa Gialla, non penso ti farebbe piacere se, parlando di una persona odiosa, ce ne uscissimo con l’espressione “quell’ebrea di…” detta in tono dispregiativo. Detto questo, mi unisco alle altre nell’augurarti di ritrovare la serenità prima o poi. Permettimi inoltre di darti un consiglio: non fare terra bruciata intorno a te. Ciao.

  13. Cara Silvia, quello che non ho sopportato nell’intervento della “signora” di cui sopra è che mi abbia giudicato cattiva ed anche invidiosa: sono proprio due difetti che credo di non avere, anche se ne ho moltissimi altri.
    Comunque non sto facendo terra bruciata intorno a me, sarebbe un errore tremendo.

    Detto questo, grazie Anto-giullare, che ci fai ridere, sei proprio forte!

    E grazie anche ad Anna, che con Anto ti sei inventata questo spazio.

    Con Simo abbiamo già chiarito e si è dimostrata ancora una volta una persona speciale: grazie anche a te.

    Buona giornata a tutte, ed una montagna di petali gialli.

  14. Ummm … ohhhh …
    Credo che sia arrivato il momento di scrivervi mie care amiche … prime che in questo salotto scoppi una bomba!!!
    Sperando di distrarvi un po’ e di alleggerire l’atmosfera…
    Allora, io sono ormai arrivata a metà del settimo mese e tra alti e bassi tutto procede bene. Non vi nascondo che anche in questo percorso ci sono stati degli ostacoli (vi dico solo che ho dovuto fare l’amniocentesi al 6’ mese) che ho cercato di superare con una calma e serenità infinita. Sono convinta che questa calma e serenità siano il frutto del percorso precedente: infinte attese , speranze, delusioni e poi, la pma … tutto è iniziato esattamente un anno fa . E’ stato un anno difficile che ripercorrerei (compresi i dolori) . Non lo dico perché adesso la mia pancia è piena , lo dico perché mi sento più forte e matura di prima e accetto il mio destino …
    In questi mesi ho avuto la conferma che la maternità non cambia il nostro essere, non aumenta la sensibilità o altre virtù che tante mamme hanno vantato in tutti questi miei anni di aspirantato , del tipo “quando avrai un figlio capirai…bla bla ecc. ecc.” Sono tutte cavolate , noi siamo mamme nel cuore da quando iniziamo la ricerca , forse lo siamo più di una che ha 4 figli!!
    Comunque, ho capito che rimarrò per sempre un’aspirante quando mi sono trovata in una sala d’attesa piena di donne incinte e io sarei voluta scappare piangendo perché mi sentivo fuori posto!!!
    Disagio che non ho mai provato nel centro pma. (come sono strana).
    Io che non ho mai toccato una pancia adesso mi ritrovo le mani di tutti sulla mia . Io che continuo ancora a guardare la pancia di un’altra o un neonato con aria sognante . Io che quando ho acquistato il trio mi veniva da ridere come una bimba che compra il passeggino per la sua bambola. Io che non volevo iscrivermi al corso pre-parto perché mi ritenevo diversa da una “mamma naturale” (ho cambiato idea e tra qualche giorno ho il primo incontro). Io che nonostante la pancia enorme mi sembra ancora tutto così irreale. Io, diventerò mamma.
    Non so se ho fatto bene o male a scrivervi queste cose , ma di una cosa sono sicura : come mi siete state vicine nei momenti difficili , adesso vi voglio vicine anche nei momenti belli .
    … mi sono dimenticata di dirvi che è un maschietto …
    Vi abbraccio tutte .

  15. Finalmente Manu, credevo proprio che non volessi più scrivere, anche se ho capito benissimo perchè hai voluto aspettare, ma non avremmo sofferto per la notizia e nemmeno per l’evolversi della gravidanza, tu sei una di noi e siamo sinceramente felici per te, come lo siamo per Novella e per Stefy, abbiamo finalmente un piccolo castellano …… non potevano essere tutte femmine !!!!!!
    Non sparire però, tienici informate su tutto, per noi è una grande gioia.
    Una carezza e un sacco di soffi, aspettiamo solo l’annuncio della nscita.
    Anna

  16. Dunque, volutamente ho commentato in due volte …… Sapete cosa mi dispiace di più ? Che solo in presenza di risse vi fate vive …… Abbiamo avuto mesi interi di silenzio, nessuna ha pensato che io e la socia avevamo bisogno di voi per ravvivare il blog, perchè anche noi abbiamo i nostri momenti no e ci sarebbe bastato un piccolo appiglio per ricominciare a scrivere ….. invece …. silenzio e deserto ….. Bè care castellane forse questo non è il blog giusto, forse avete bisogno di posti più stimolanti …..
    Io non voglio entrare nel merito della questione, avete ragione e torto tutte, dico solo che io sono terrona di origini e mi è successo spesso per descrivere un comportamento pessimo di dire “che terronata”, è un modo di dire, come è un modo di dire “braccino corto come un ebreo”, sono altre le cose a cui si deve fare caso …… sarà che ultimamente mi sembra che tutti litighino per delle stronzate ……. Comunque care Micheline, Silvia e Rosa gialla riflettete, perchè solo adesso avete trovato la voglia e il tempo per scrivere ?
    Con un sacco di soffi.
    Anna

  17. Anna che dirti…ieri sera dopo aver inviato questo post ti avevo chiesto che qualora fosse stato offensivo di toglierlo, perchè si sa in un momento di rabbia si può dire tutto, ma tu non lo hai fatto. Mi viene da pensare a questo punto che ti è piaciuto che il blog si sia ravvivato. Non capisco inoltre perchè voi del nord riusciate ad esprimervi solo per epiteti….mah!!! noi quaggiù quando parliamo non usiamo nè quelli del nord nè tantomeno gli ebrei.
    Poi rosa gialla
    (ma quanta cacchio di importanza ti danno, anche il nome su richiesta) vuoi un applauso ora che hai sfoggiato un pò di cultura? sai io sono una povera ignorante che non capisce quello che hai scritto ( e ti do del tu volutamente perchè non so darti del lei). Sai mi viene da pensare che quella famosa Myriam con la y fossi proprio tu….anche lei convinta ancora di subire razzismo per la propria cultura e religione…
    a me non viene da ridere per te, ma provo pena perchè sei così povera di sentimenti.

    Con questo concludo e torno da dove sono venuta e cioè dalla terronia….peccato che magari proprio voi avete festeggiato i 150 anni di Italia unita.

  18. Signora Micheline,

    premesso che non devo giustificare nulla di fronte a Lei, ci tengo ad esporre alcune puntualizzazioni per motivi puramente etici:

    1. Lei è libera di pensare quello che vuole, ma la famosa Miriam con la “y” non ero io; semplicemente perchè conosco l’ebraico e il nome Miriam si scrive con la “i” e non con la “y”;

    2. la pena che prova per me, la prego di rivolgerLa verso se stessa; in ogni caso da Lei non accetto nulla, nemmeno questo finto sentimento di pena, che rinvio al mittente;

    3. non ho fatto sfoggio di cultura, semplicemente mi sono espressa come sono solita fare nella mia vita di tutti i giorni;

    4. sì, abbiamo festeggiato con orgoglio i 150 anni dell’Italia unita: soprattutto ho avuto il privilegio di partecipare ad alcuni eventi nella città di Torino, che, a mio avviso, è un vero e proprio “labratorio sociale”: con tutte le immigrazioni che ha avuto, veneti (tantissimi, a volte non ci si pensa ma la mia regione è stata per lungo tempo poverissima, ed ha dato numericamente molto all’emigrazione), meridionali di tutte le regioni, negli ultimi 15 anni mussulmani di tutto il nord Africa, e poi per lunga tradizione, una forte Comunità Valdese, ed una antica Comunità Ebraica, senza contare naturalmente la fortissima presenza cattolica, ed un cattolicesimo “sociale ed impegnato”, vedi Don Bosco o l’ospedale Cottolengo….tutto ciò ha reso questa città a mio avviso “unica” nel suo genere e sentire tanti amici “orgogliosamente torinesi ed italiani”, sapendo che magari lei è di origine veneta e lui di origine lucana (come una coppia di amici), beh, mi riempie il cuore di gioia e mi dà speranza per una futura Italia di integrazione realizzabile.

    5. infine, chiedo scusa alle due “Castellane capo” per tutte queste polemiche, spero non si ripeteranno più. Voi avete creato un blog aperto a tutte e spero che anche Micheline, magari tra un pò, abbia voglia di raccontare qualcosa di sè.

    Ma la notizia più bella ed il commento più tenere e vero e commovente è quello di Manu: ripartiamo da qui, da quella sua dolcezza e serenità, per riportare un pò di serenità nel blog ed anche dentro noi stesse (ED IO MI METTO IN PRIMA FILA).

    Tanti petali gialli e profumati a tutte, tutti ed una cascata di fiori per il piccolo maschietto di Manu.

  19. MA SI VEDE CHE NON AVETE UN CAZZO DA FARE TUTTO IL GIORNO !!!!????? EEHEHHHH , QUANDO CE VO CE VO ! PER IL RESTO HA DETTO TUTTO LA CASTELLANA ….

    Manu , mi spiace per il contesto poco sereno , ma il tuo commento è bellissimo e commovente , lo abbiamo letto insieme , il consorte ed io , ieri sera … molto bello ,molto commovente , molto vero ! tutto quello che hai detto … peccato per quel 2 maggio mancato ! sarebbe stato veramente bello conoscerti cara “Signora Manuela di Milano ” … ma ci sarà tempo vero ? Tienici informate . Mi raccomando , anche se ormai questo sembra un “ring” stile Uomini e Donne ….BRAVE BRAVE BRAVE !!!!

  20. Cara Micheline, ma perchè avrei dovuto togliere il post ? io ti ho risposto che ognugno si prende le responsabilità di quello che dice e la penso ancora così, tu pensa quello che vuoi, io sono sicura che non mi piace per niente la rissa e non era così che volevo ravvivare il blog …… Rosa gialla tu che parli tanto di multicultura perchè continui ad alimentare la polemica ? Non vi sembra che sia tutto una cavolata ? Per il resto sono felicissima che Manu abbia scritto e spero di sentirla ancora prestissimo.
    Soffi.
    Anna

  21. Scusami Anna, sono stata chiamata in causa e rispondo. Io sono una delle poche che non è sparita dal blog, ho sempre commentato gli interventi di tutte, ho sempre trovato il tempo di affacciarmi, di leggere e di scrivere, ho anche lasciato post a cui nessuno ha risposto. Non mi pare quindi di essermi fatta viva solo ora per “polemizzare”. Cmq, di questi tempi, anche il termine “italiano” è diventato sinonimo di lassismo, inettitudine, pressapochismo, ci ridono in faccia persino i capi di stato…vi fa piacere?

  22. Post N° 2 per Manu.

    Quello che hai scritto non mi ha fatto stare male, anzi è un piacere enorme leggere che tutto procede e che tu sei la Manu di sempre, sensibile e attenta ai nostri sentimenti. Mi fa tenerezza la tua incredulità…penso sarà così anche quando guarderai negli occhi il tuo bambino. Ma è assolutamente normale. Continua a tenerci informate, ti abbraccio!

  23. Cara Anna,

    io che parlo di multiculturalità e la applico NON HO POLEMIZZATO: SCUSA, non ti sei accorta che per ben due volte sono stata aggredita ed offesa?
    Quindi mi sono semplicemente difesa e ho risposto.

    In secondo luogo, mi sembra che il punto n. 5 del mio post contenga delle scuse, ed unvito rivolto a tutte, a me in primis, a cercare di essere più serene…l’hai letto o no?

    Comuque hai ragione, basta così.

  24. Grazie, grazie a tutte, siete sempre speciali con me!!
    Ho riletto il mio post ed effettivamente è un tantino commovente , è scesa anche a me una lacrima …e io che pensavo di rallegrarvi …
    Comunque, la gravidanza di una aspirante , fisicamente parlando, non è diversa dalle altre: fortunatamente passate le nausee al 4’ mese , il mio unico “disturbo” rimane quello di non dormire la notte perché sono sempre in bagno !! Calo un velo pietoso invece sui chili , con quelli ho già sforato da un po’. Dicono (consolazione) che chi parte sottopeso ne prende di + . Sarà vero? Mah. Io so solo che ormai ho le movenze di un bradipo e che chi mi vede scoppia a ridere (compreso il consorte) . Se mi mettessi qualcosa di viola potrebbero chiamarmi Lilla , la mucca Lilla!! Il gine mi ha detto di limitarmi con pasta e pane …. Ma come io che in vita mia non ho mai fatto una dieta adesso devo stare “attenta” (roba da matti) . Cerco di trattenermi ma non appena inizio a mangiare e come se nel mio stomaco ci fosse un buco nero … pensate che ho dovuto fare la curva glicemica 2 volte e per tutte e 2 le volte ho bevuto quel bicchiere di glucosio tutto d’un sorso, talmente avevo fame!! Le altre erano lì con i conati di vomito!!
    Ho fatto un test “cos’è la prima cosa che farai dopo il parto” sapete qual è stato il risultato : MANGIARE!!
    Adesso però non ditemi che anche questo post è commovente … io lo trovo drammatico! (scherzo) .

    E’ inutile dirvi che mi dispiace per quello che sta succedendo nel blog , ma credo che noi siamo anche questo … dai che dopo la tempesta torna sempre il sole !

  25. Ammazza commenterei se non fosse troppo da cafona…forse dovrei evitare di rispondere, ma non ce la posso fare. Dovrei evitare perché pure io sono sparita, quindi sono destinataria dei rimporveri di anna, pero’ mi sembra che si sia andato oltre. E lo dico chiaramente Rosagialla o Miriam che dir si voglia, sei veramente andata oltre. Io apprezzo la tua cultura, pero’ mi fa un po’ impressione la tua rabbia, permettimi, insana, e non da oggi. Percio’ tu puoi continuare ad argomentare in mille maniere auliche come hai usato l’epiteto “terrona” ma resta il fatto che lo fai con un tono dispregiativo davvero sgradevole. Vorrei solo vederti reagire ad una frase del genere dove si fosse usato, magari anche qui, il termine ebreo nello stesso modo. Non sarai razzista e su questo siamo d’accordo ma certo sei poco sensibile almeno nel tuo modo di esprimerti. A proposito se cosi parli nella vita di tutti giorni sei sicura che gli altri ti capiscano? Cioé gli umani e non i dotti? Adesso mi aspetto una bella lettera di reprimenda anche per me…

    Manu un maschio bello, bello e faticoso…un abbraccio e scusatemi tutte…

  26. Ma certo che ti rispondo, Marina, vorrai mica che non dimostri ancora una volta quanto sono cattiva ed insensibile e tutte quelle tremende cose che sono io, solo io, perchè ho usato una parola “inadatta”, mentre tu per prima non hai difetti, vero ????

    Comunque: certo: io parlo in maniera aulica con chi mi comprende, in primis i miei genitori, e poi i miei colleghi di lavoro.
    E per completare la presunzione, ti dico che lo faccio in 4 diverse lingue moderne, oltre a due antiche (che però non si parlano più, ma si usano ancora in certi documenti).

    Anna, non sgridarmi, DEVO difendermi.

    Le rose gialle le mando a tutte, a nord a sud, ad est ed a ovest, sperando che finalmente ognuno venga accettato per quello che è, con pregi e difetti, come tutti hanno, ciascuno di noi, nessuno escluso, me per prima.

  27. Ma mi dite come diavolo faccio a non dire nulla? Ferme lì, che non sono polemiche. Allora, ho letto tutto d’un fiato anche i post di Manu. Mi sono molto rattristata, e lo dico sinceramente, di leggere le diatribe tra Miriam e Micheline, diatribe che hanno sfiorato anche Silvia e Anna. Probabilmente senza una conoscenza diretta delle persone alle quali ci si rivolge, si può facilmente trascendere specie se si stanno passando o si sono passati momenti personali molto difficili. Penso però che esistano le mail e che se ci si vuole spiegare “meglio” si possa sempre scrivere personalmente senza raccontarlo qua. Io quando avevo qualcosa da dire a una di voi in particolare ho usato questo metodo. Comunque. Il post di Manu invece è stato come un grande sorriso: sono veramente contenta per te, per il consorte – già me li vedo tutti e due in moto – soprattutto perchè ho letto che nonostante le preoccupazioni e l’adattamento al nuovo stato, sei sempre molto serena. Purtroppo io sono da sgridare perchè non mi sono fatta più sentire, ma è stato un mix di vari eventi che poi ti/vi racconterò che mi hanno fatto stare con la testa da altre parti. Niente di grave, ma si sono mischiati nuovi progetti a casini pratici. Ri-comunque. Anna, così come fanno notizia solo le brutte notizie così nel blog le discussioni ci fanno riemergere dal torpore. Siamo veramente da sgridare però, vedi, tutte, chi più chi meno lo leggono sempre (è riapparsa anche Marina). Io pensandovi tutte su FB credevo vi trovaste là a cicerare e invece ….. Prometto solennemente, nel nome di Garibaldi, di chiamare la Manu e di scrivere ancora nel blog. Ad esempio …. e se ricominciassimo parlando di diete? Un mega abbraccio a tutte.

  28. diete? sono d’ accordo ora ne ho seriamente cominciata una, finora da quando ho il piccolo avevo fatto sempre finta, non trovavo il tempo di andare in palestra, ora siccome non mi piaccio davvero piu’ ho detto basta una svolta prima del crollo finale, quindi dieta…e’ una un po’ suicida detta del dr dukan, pero’per ora funziona: un chilo e mezzo in dieci giorni, obiettivo 10 chili almeno…comunque io vi leggevo sempre ma non c’erano gardni novita’, manco da parte mia quindi non scrivevo…

  29. Non mi sgridate ma anch’io ho problemi di linea. Ho messo su un chiletto e mezzo. Il problema non è questo perchè, essendo magra, mi sta anche bene addosso. Il vero problema è che i jeans e gli altri pantaloni non entrano più, dovrei rinnovare il guardaroba e il mio portafoglio non è d’accordo 🙂
    Quindi, in attesa di vedere che piega prenderà questa situazione, vado avanti con un paio di jeans elasticizzati che con l’uso si sono allargati e i benedetti leggins che non stringono nè pancia nè cosce.
    Non so cosa mi stia succedendo: penso sempre al cibo, ho bisogno sempre di sentire la pancia piena. Forse dipende da questo momento di incertezza che sto attraversando, forse il cibo è l’unica sicurezza che ho… L’importante è rendersene conto e correggersi. Bene, me la sono suonata e cantata da sola ;D
    Vi lascio, entra gente in agenzia (bene bene).
    Ciao!!!

Lascia un commento