SFOGHI , CHIACCHIERE … RACCONTI … EMOZIONI …

Tramonto.jpg
LASCIO QUESTO POST LIBERO A TUTTE… A CHI HA VOGLIA DI SCRIVERE , RACCONTARE QUALCOSA , ARRABBIARSI , GIOIRE … NON SCRIVERE AFFATTO , SOLO LEGGERE …. STARE IN COMPAGNIA …
ANTO CONFUSIONARIA
SFOGHI , CHIACCHIERE … RACCONTI … EMOZIONI …ultima modifica: 2011-04-12T15:05:00+00:00da sdasda1
Reposta per primo quest’articolo

26 pensieri su “SFOGHI , CHIACCHIERE … RACCONTI … EMOZIONI …

  1. Buongiorno Castellane ! Oggi è una bellissima giornata di sole e io mi sto “divertendo ” a fare la casalinga . Cosa che mi capita raramente . Dopo il devastante trasloco della succursale mi sono presa una settimana di stop . Ero proprio stanca , sia fisicamente che mentalmente . Sto trascorrendo delle bellissime giornate , complice anche il magnifico tempo, nel mio orto/giardino . Ho piantato 2 magnifiche azalee rosa fucsia e una gardenia alberello bianca . Domenica , il consorte , mio papi ed io , abbiamo fatto pulizia nell’orto . Armati di motosega e aggeggi vari abbiamo disboscato un po’ . Abbiamo preparato tutti dei mini tronchetti di legno secco per accendere il bbq . Non vedo l’ora di fare il primo !!! Sono riuscita a lavare tutto , mettere via i piumini , sistemare i piumoni ( letto ) … insomma , sono ferie ma mica sto con le mani in mano !! Lunedì sono andata al mare a Bergeggi con sorella e nipotame . Una giornata splendida ! Solo che faceva un caldo che sembrava già Agosto , l’acqua però è ancora troppo fredda … pensate che mi sono ustionata con la protezione 20!!! Poi che altro …ah , si , sono riuscita a finire di leggere un libro bellissimo : ” Le luci nelle case degli altri ” di Chiara Gamberale . Veramente forte … un po’ strano , ma divertente . Insomma… proprio bello stare in ferie .
    Ora mi concentro ancora un po’ sul “cazzeggio ” …poi mi faccio una doccia ed esco . Stasera invece gine …. e va bè , mi tocca … una volta all’anno almeno …
    Un abbraccio a tutte .
    Anto

  2. Hey, ma siete tutte in vacanza??
    Nel caso, beate voi! A me tocca lavorare fino a fine maggio ma dopo… abbiamo già prenotato una settimana di coccole in trentino. http://www.orsogrigio.it/
    E’ un posticino un pò più chic del nostro solito ma per l’ultima vacanza solo noi due abbiamo deciso che ce lo meritavamo!
    E poi a giungno costa tutto decisamente meno…
    Così il consorte potrà sfogarsi nei monti con la mountain bike e io potrò farmi coccolare e rilassarmi prima del rush finale.
    A questo proposito vorrei lanciare un sondaggio, abbiamo ristretto la rosa dei nomi a 3: Cecilia, Melissa e Viola ma non riusciamo a deciderci, voi per quale votate?
    Sappiate però che il consorte ha diritto di veto su qualsiasi risultato del sondaggio percui è solo a titolo di curiosità… e poi magari così qualche castellana in letargo si riaffaccia!!
    Bacioni a tutte

  3. Brava Novella !!! Hai capito lo “spirito ” di questo post non post ! Siccome sono/siamo tutte in vacanza , latitanti , indaffarate …ho pensato di lasciare libero spazio a chi ha voglia di scrivere e dire qualcosa .
    Per il nome io voto Viola ! Mi piace moltissimo .
    Beeeellleeeee le coccole in Trentino ! Direi ottime per rilassarsi prima dell’EVENTO !!! Godetevela finchè siete in tempo …poi non si dorme per un bel po’ ( mia sorella 4 anni che non dorme ! ) .
    Baci

  4. Eccomi, ci sono anch’io! Novella, a me piace molto il nome Cecilia ma anche Viola è bello! Anzi, quasi quasi lo preferisco! Fantastica l’idea delle vacanze in Trentino, qui in Puglia siamo lontani da tutto, uff! Dormi e rilassati tanto perchè poi…..hihihihihihi 😉
    Anto, non c’è prezzo per qualche giorno a disposizione per ripulire la casa dopo un gelido inverno, ci si sente molto meglio nonostante la faticaccia, che soddisfazione! Io ho riordinato gli armadi proprio l’altro giorno, sono stata presa anche dal raptus del fuori tutto e ho eliminato un sacco di roba che non mettevo più da tempo immemorabile. Ora c’è tanto spazio e tanto ordine e questo mi fa sentire meglio anche psicologicamente.
    Ora vado a preparare il pranzo, ragazze vi mando un bacio grande!

  5. Eccomi ci sono anch’io, finalmente ho finito le pulizie di primavera …. mannaggia a me e a quando mi è venuto in mente di cominciarle ….. del resto essendo disoccupata (per il momento niente nuove) ho voluto fare le pulizie da sola per non farmi aiutare da Icio il sabato e la domenica che sono gli unici due giorni che è a casa, dato che ci pensa già suo padre a riempirlo di lavori fuori ….. E’ stata una faticaccia, ma che soddisfazione …. adesso però sono rimasta indietro con lo stiro di una settimana e provvederò prima di Pasqua …. perchè il premio per le mie fatiche sono due giorni dalla socia ….. Pasqua e Pasquetta, non vedo l’ora ….
    Novella, io voto Cecilia, anche Viola è bello ma ultimamente ce ne sono un sacco ….. brava, fai bene e coccolarti ….. Buone vacanze.
    Ciao Marina, spero tu riesca a ottenere tutti i documenti necessari, immagino la voglia di tornare in Italia, soprattutto con Jad ….. abbracci.
    Ciao Silvia, come va il nuovo lavoro ? Mi sa bene, se provi le navi da crociera …. eh eh eh …. soffi marini.
    Ciao Simona, Miriam, Patri, Manu, Micheline e Heidi … la Stefy vi saluta tutte e vi abbraccia, insieme a me che vi mando i miei soffi più forti.
    Ah dimenticavo …. ciao Socia ….. soffissimi.
    Anna

  6. Al volo che tra un po’ devo andare a scuola (i miei “6” mesi di vacanza sono nei periodi obbligati). L’armadio è a metà (oggi ad esempio fa freschino) e per le pulizie ci pensa Patrizia; riguardo al giardino kleenex: l’abbiamo ribaltato tutto togliendo le vecchie piante che avevamo trovato e che sono state posizionate nelle parti comuni del condominio; abbiamo fatto tutto prato a rotoli, tolto la siepe e messo la rete nuova, infine un’aiuola in tufo con un ulivo e a terra una quarantina di primule. Ovviamente abbiamo dovuto chiamare l’impresa. Sui nomi cara Novella io voto Cecilia (è vero, di Viole ce ne sono troppe) e poi sarebbe stato il nome della mia bambina (la seconda). Ottima l’idea di andare in montagna a rilassarsi. Un abbraccio a tutte. PS Sabato e domenica c’è stata la manifestazione dei fiori a Coniglilandia (ricordate?): un successo e la sottoscritta si è improvvisata guida turistica raccontando le vicissitudini del castello. Stanca, ma contenta: il contatto con la gente (quando non è stupida) ricarica sempre.

  7. Uff! Mi sa che sono stata un pò troppo precipitosa a riporre i maglioncini di lana: la temperatura è scesa e c’è un vento di tramontana tremendo! Non si è capito che sono freddolosa vero? 😉
    Anna, hai visto che bella la nave? Ogni tanto riceviamo degli inviti dai tour operator per visitare le diverse strutture. Anche la Costa aveva organizzato un giorno di navigazione partendo da Venezia e scendendo a Bari. Ma se deve lavorà, non possiamo andarcene sempre in giro!
    Pasqua e Pasquetta sulla costa ligure in compagnia di carissimi amici, cosa c’è di meglio? Io per quei giorni resto a Lecce, forse per pasquetta andremo con i nostri amici dalle parti di Alberobello o giù, verso Otranto. La città la lasciamo ai turisti che da un paio d’anni la invadono anche in questo periodo (è tutto prenotato, hotels e b&b). Così il mare rimane in mano ai salentini eheheheheh! Speriamo faccia bello! E le altre castellane cosa faranno per Pasqua?

  8. Certo Silvia, sarete le prime a saperlo…sempre che riusciamo a deciderci prima del parto!!
    Il sondaggio per ora è in parità, visto che tu hai votato per due ;-))
    Ma Melissa non l’ha preso in considerazione nessuna?? In effetti è quello che mi piace meno, io ho sempre votato per Cecilia ma al consorte non piaceva quindi abbiamo cercato un’alternativa.
    Adesso che lui è più orientato su Cecilia a me sta piacendo sempre di più Viola, insomma è un bel dilemma!!
    Noi per Pasqua e pasquetta non ci muoviamo di sicuro, non ho voglia di fare la formica in qualche posto turistico, penso che opteremo per una bella grigliata a casa, magari invitiamo qualche amico, ma pochi perchè sono diventata pigra!!!
    Buon week-end a tutte, baci.

  9. Cara Novella, Cecilia, CECILIA!

    E’ il nome di una nostra carissima amica, splendida persona…e come si dice: nomina sunt omina=i nomi sono dei presagi, cioè influiscono sul carattere e la vita del bimbo…quindi…io voto Cecilia 🙂

    p.s. invece il nome della nostra protegée è proprio quello che avrei dato alla bambina che avrei voluto: non è anche questo un “segno”?

    Vi inondo di petali gialli e profumati!

  10. Eccomi che mi sveglio dal letergo…. e si mi sono presa una pausa ogni tanto ci vuole, io nn ho fatto niente di particolare in questo periodo o meglio ho mantenuto il mio ritmo con le cose di tutti i giorni :))) e andata cosi e cosi l’ho preso questo periodo che devo fà? niente l’ho vissuto e basta.
    Melissa è il nome che a me piace di più Novella anche se ha quanto ho letto è stato il meno preso in considerazione nella votazione e da voi genitori, secondo Cecilia, terzo Viola, avete fatto propio bene a prendervi un periodo di vacanza ci vuole prima dell’arrivo della piccola :)).
    Antonella il libro della gamberale ti è sembrato un pò strano perchè lei è un pò pazzerella come si definisce ogni mattina nel suo programma che io seguo tutte le mattine su radio 2 e qualche volta sono anche invervenuta con degli sms, per chi nn sà di cosa sà parlando è una strasmissione in cui si fà terapia di gruppo, dove a rispondere è la testa, il cuore, e la pancia, le parti del corpo con cui rispondiamo ai nostri problemi quotidiani, perchè ogni nostra decisione parte da li, ragazze nn preoccupattevi nn seguo solo questo programma ma la mattina sono sempre su radio2 e prima di questo programma muoio dalle risate per 2 ore con il ruggito del coniglio!!!
    Siete il mio angolo di mondo un bacione e un abbraccio a tutte voi con tutto il mio affetto 😀

  11. Ciao Manu ! Sai che Mandorla , la protagonista del libro mi manca ancora adesso ? La parte che preferivo erano le sue folli poesie … “o orecchini … vi prego , posso essere voi e voi diventate me … ” troppo forte .
    Ormai avremo incuriosito le altre Castellane , di seguito metto la trama ( copiata da internet ) del libro in questione .

    Forse vi sarà capitato, come a me, di osservare le luci nelle case degli altri. Camminare di sera per strada guardando le finestre illuminate e chiedersi chi animi le stanze dietro quei vetri chiusi, quelle tendine accostate. Per molti è solo curiosità, ma chi non ha una famiglia propria può sviluppare un desiderio di entrare, di penetrare nella casa e nella quotidianità delle famiglie sconosciute, che gli appaiono così serene e normali. Ma le luci nelle case degli altri, spesso, nascondono ombre… Ci si innamora subito sia del titolo che della copertina di questo libro di Chiara Gamberale. Il senso di solitudine, di esclusione, e, allo stesso tempo, di condivisione, che trasmettono, non lasciano indifferenti. Poi si apre il libro e si scopre una storia raccontata forse con un eccesso di linearità e semplicità, ma originale e ben costruita, che si segue con interesse fino alla fine, e che lancia un messaggio ben preciso: ci mette in guardia dalla cultura del sottacere, del non indagare, del mantenere il segreto, che attualmente è così in voga. Nella vita di Mandorla, la protagonista, così come in quella di chi la circonda, le tragedie scoppiano proprio per abuso di segretezza, per una malintesa riservatezza.

    Il condominio di via Grotta Perfetta 315 è un contenitore per cinque tipi diversi di famiglie: quella unipersonale di Tina Polidoro, zitella; quella gay di Michelangelo e Paolo; quella basata sulla convivenza di Lorenzo e Lidia; quella giovane e con figlio unico di Samuele e Caterina, con il piccolo Lars; e infine quella tradizionalissima dell’Ingegner Barilla, con la moglie Carmela e i due figli Giulia e Matteo. Quando l’amministratrice di condominio, la giovane e carismatica Maria, muore improvvisamente lasciando sola la figlia Mandorla, appare una lettera nella quale si afferma che il padre di Mandorla è proprio uno degli uomini domiciliati in quel condominio. Le compagne (o i compagni, nel caso di Paolo: Michelangelo era il miglior amico di Maria), ognuna terrorizzata dall’idea di scoprire che proprio il suo uomo è il colpevole, preferiscono, alla certezza del test del DNA, una situazione di comodo che protegga le loro famiglie: Tina adotterà Mandorla, e la bambina passerà una parte della sua infanzia e adolescenza con ciascuno dei nuclei familiari. Sembra tutto perfetto: l’amore di molte famiglie invece di una sola. E allora perché Mandorla si sente sempre estranea, diversa dai suoi coetanei? Perché è ossessionata dalla paura di Porcomondo, il drogato del quartiere, che nessuno riesce a fugare? Perché l’adolescente Mandorla si ritrova in prigione, assistita dall’Avvocato che è il nuovo compagno di Caterina? Forse perché avere molte famiglie equivale a non averne neppure una… Ma ora che l’Avvocato insiste affinché Mandorla abbia quello che le spetta di diritto, cioè il test del DNA, la stessa Mandorla non è sicura di volerlo, invischiata lei stessa nella cultura del non sapere. E forse è stata la stessa Maria a confondere deliberatamente le acque, per nascondere una verità che sarebbe risultata troppo scomoda…

    Lo stile è colloquiale, semplice, ripartito fra il racconto e le riflessioni di Mandorla (in prima persona) e le scene di vita degli altri (in terza), diviso in capitoli generalmente brevi, inframezzato dalle preghiere create da Mandorla, nelle quali chiede sempre di sostituirsi a qualche cosa di concreto o astratto. Disagio giovanile, egoismo adulto, ma anche tanto amore, spesso inespresso…

  12. Buona pasqua a tutti le cose procedono il consolato ci da il visto, quidni ce la dovremmo fare, unico dubbio se lo avremo per il 26 maggio, ma credo di si! Per adesso la settimana prossima vado in ITALIA DA SOLA per lavoro, madonna mi sembra un miracolo, da settembre 2009…vado due giorni a roma e due a perugaia dove mi sono prenotata l’ hotel piu’; caro che proponeva la missione, tie’ tanto a fare la modesta ci ho rimesso molto sul lavoro! bacionissimi

  13. Amiche, mi fa piacere sapere che state tutte bene.
    Anna e Anto sicuramente il tempo reggerà e se, per caso, così non fosse sono sicura che passerete una Buona Pasqua ugualmente.
    Antoconfusion forse mi hai confusa con Malu perché io quel libro non l’ho mai letto . Però mi hai incuriosita dato che da bambina, quando stavo sul sedile posteriore della macchina , osservavo le luci delle case con curiosità e immaginazione . A dir la tutta , quelle poche volte che guida il consorte, lo faccio ancora oggi.
    Due giorni fa sono andata a riprendermi la mia bambina (stavolta è in compagnia) . Sperando che almeno uno dei due voglia restare con me non mi rimane che aspettare che la natura faccia il suo corso cercando di non farmi mille paranoie , anche se non è per niente facile . Questi ultimi sei mesi sono stati talmente ricchi di emozioni e di dispiaceri che adesso sono solo tanto stanca …
    Auguro a tutte Buona Pasqua e mando un abbraccio speciale a Miriam che ha sempre un dolce pensiero

  14. Tantissimi auguri di una serena Pasqua a tutte!
    Vi leggo sempre con tanto affetto e spero di riuscire ad unirmi a voi nell’incontro di fine maggio.
    Un abbraccio forte da me e dal mio miracolo, la mia piccolina che è nata 3 mesi fa!!!
    Ecco, l’ho scritto…

  15. Eh eh eh ,,, si , ho scritto Manu invece che Malu … sono o non sono confusion ? ma almeno ti ho stanata ! Anche se non ho capito bene cosa hai scritto … da quello che dici non si capisce se sei in cova , oppure se sei incinta di due gemelli … ma se non hai voglia di specificare non importa ! Invece congratulazioni a Heidi !!! Lo hai detto quando hai ritenuto opportuno dirlo …grazie in ogni caso per il tatto . Capisco perfettamente , perchè a me succederebbe lo stesso … ricevere un’annunciazione è sempre un dolore , pertanto comunicare la propria a delle aspiranti penso sia comunque difficile . Perchè si sa cosa si prova ad essere dall’altra parte … grazie ancora per la tua sensibilità . Ma almeno ci dici come si chiama per darle il benvenuto ?
    Invece ricordate la mia visinha brasilera ? Quella che faceva gli addominali nel mio giardino e mi aiutava nelle faccende di casa ? Bene , ieri sera altra annunciazione , è incinta dopo due anni che non riusciva !
    Sono proprio una strega , era da sabato che avevo la sensazione di dover ricevere una annunciazione …ma non era da lei che me lo aspettavo …
    Comunque nell’aria c’era … e il mio istinto di strega non sbaglia mai ! Mi faccio paura da sola !
    Un abbraccio a tutte …
    Antonella

  16. Cara Manu, abbiamo incrociato tutte le dita, adesso aspettiamo insieme a te ….. Soffissimi.
    Grazie Heidi, come dice la confusionaria sei stata molto sensibile e non è da tutti, è vero ci piacerebbe sapere di più, un abbraccio e tanti soffi.
    Domani, se riesco, foto e cronaca della trasferta pasquale.
    Un abbraccio a tutte, spero abbiate passato delle feste serene.
    Abbracci e soffi.
    Anna

  17. Heidi, tanti auguri! Anch’io avrei problemi ad “annunciare”, quindi ti capisco perfettamente. Ma ora devi raccontarci qualcosa in più ;D
    Manu, credo di aver capito che sei in cova, quindi dita incrociate!!!
    Anto, sei davvero una streghetta. Anna, aspetto cronaca: ma il tempo, poi, ha retto? Qui ieri era nuvoloso, abbiamo preso anche qualche goccia ad Alberobello, oggi diluvia! A proposito di Alberobello, non se ne può più dei fischietti che imitano il cinguettio degli uccellini!!!!!! Grrrrrr!
    Mando un saluto a tutte!
    PS: Marina non badare a spese eheheheheheh!!!!! ;D

  18. Ciao ragazze!
    Spero abbiate passato una buona Pasqua, scusate se sono sparita ma sto istruendo la mia sostituta in ufficio e non posso farmi vedere a sbirciare il blog ;))
    Qui sembra procedere tutto bene, comunque la prossima settimana ho la visita e vi aggiornerò.
    Incrocio l’incrociabile per Manu e vi abbraccio tutte, bacioni.

Lascia un commento