OUTING CONFUSIONARIO

Care Castellane ,

eccomi qua , cerco di rompere il silenzio che mi sta inghiottendo in questo periodo .

Cerco di parlare , di spiegarvi … nello stesso tempo cerco di capire me stessa.

 

Non sono felice in questo periodo , non sono serena … e l’aspirantato non c’entra .

 

Almeno quel dolore lo sapevo affrontare … questo no!

 

 Il fatto che il Consortorso non stia ancora  bene  dopo  piu’ di un anno di cure , di medici , di diete … di giri in tutti i posti mi sta devastando .

E’ troppo tempo  che non lo vedo star bene … e questo essere  impotente mi rende nevrotica , mi stressa .

Lo guardo soffrire , vorrei far qualcosa … ma cosa ?

Tutto questo mi ha portato a mettere in discussione tutto . La casa , gli amici , gli affetti … mi sento sola .

Sono perfino arrivata al punto di pensare se sia stato giusto o meno comperare ed investire tutto sul rustico .

Ne varrà la pena farsi il mazzo tutta la settimana e non avere tempo nemmeno al sabato e la domenica per rilassarsi un po’ ? La casa grande è impegnativa , il riscaldamento , le caldaie che non funzionano mai …tutto ciò che riguarda la manutenzione , non ci fermiamo mai !

Lui si sta stancando troppo … e se fosse per quello che non sta bene ?

Ora si è aggiunto anche un piccolo ( speriamo ) problema  “proctologico “ , a buon intenditor ….

12082008022.jpgE che palle ! Direbbe la Castellana … e ha ragione !

Solo che il periodo è nero , veramente nero . Il lavoro va di …BiP !Lo chef è sempre più pesante  , non mi molla un minuto . In più si è aggiunto il trasloco … si , tra un mese ci trasferiscono in un altro ufficio .

 

 Io ho fatto gli esami di controllo e mi hanno trovato il colesterolo altissimo ! Ma come !!!???

Non mangiamo una mazza da quando Carlo fa la dieta ? Niente formaggi , niente uova , niente di tutto … aria fritta ! Ah , ecco , forse sarà il “fritto “ ? L’aria la dobbiamo mangiare bollita ? Ogni tanto la deficiente che è in me cerca di uscire … :o)

Va bene , la smetto di lamentarmi ! Non è da me , lo so …

Voglio solo farvi sapere che ci sono , che vi leggo sempre e che vi sono vicina .

Un abbraccio .

Antoconfusion in delirium .

 

OUTING CONFUSIONARIOultima modifica: 2011-03-03T20:59:13+00:00da sdasda1
Reposta per primo quest’articolo

45 pensieri su “OUTING CONFUSIONARIO

  1. Come vorrei avere più tempo per scriverti un bel post… purtroppo sono di corsa, ma vorrei dirti che, anche se lamentarti non è da te, sfogarti con le amiche fa bene.
    Sono contenta che tu ci abbia voluto raccontare quello che ti turba e spero che la “deficiente” che è in te prenda sempre più piede e ti aiuti a superare tutto con la sua solita ironia e pazzia che noi amiamo tanto.
    Mi dispiace molto per i problemi di Carlo e soffio fortissimo perchè guarisca presto, non c’è bisogno di dirti che se vuoi parlare con qualcuno sono sempre disponibile (ho le spalle larghe!); vi abbraccio forte forte forte!

  2. Cara Anto, finalmente sei riuscita a tirar fuori quello che ti angoscia in quest’ultimo periodo … ti stavo aspettando.
    Ormai ho imparato che i ns. lunghi silenzi stanno a significare un disagio e che solo quando ci sentiamo pronte riusciamo a parlarne.
    Tornando a te mia cara. Posso solo immaginare quanta angoscia ti porti vedere il consortorso stare male, soprattutto se non si è ancora riusciti a trovare una soluzione definitiva. Forza e coraggio .
    Ti poni tante domande sulla tua casa e già questo forse dovrebbe farti riflettere … posso risponderti con sincerità ? No, per me , non ne vale la pena farsi il mazzo durante la settimana se poi non ti puoi godere quello che hai con serenità . La vita è fatta di scelte , ma se queste scelte non ci soddisfano più , si possono sempre cambiare o modificare .
    … dato che non sono un buon intenditore sono andata a cercare cos’è il piccolo problema “proctologico” … ti auguro che sia proprio piccolo piccolo!!
    Il colesterolo? Lo conosco bene , ormai ci convivo da anni. Eppure non bevo , non fumo, cibi poco conditi (e anche un po’ tristi) niente formaggi e fritture , ma questo non basta, perchè ogni volta c’è sempre quel maledetto asterisco vicino al valore. Mi dispiace deluderti ma anche con l’aria bollita la situazione non cambia …. La dottoressa mi aveva parlato di una pastiglietta che lo terrebbe a bada , mai io non voglio ancora prenderla.
    Cara Anto , sei una donna forte e sono sicura che saprai trovare le soluzioni giuste a tutti i tuoi problemi .
    Noi siamo qui pronte a sostenerti.
    Ti abbraccio forte forte.

  3. Bene, vedo che finalmente si riesce a parlare con le amiche sinceramente, senza paura ….. Micheline che è tornata, la mia socia che butta fuori il suo cruccio, Marina che racconta le spine (oltre le rose) di stravolgere la propria vita con l’arrivo di un figlio, Manu che ammette di sentirsi ancora provata, Patri che ci dice di avere indossato la maschera ….. insomma tutte, bene o male, abbiamo le nostre angosce, i nostri dolori, le nostre paure ….. ma sappiamo bene che tutto quello che ci diciamo qui, bevendo una tisana o una cioccolata calda, viene ascoltato, senza giudicare, si viene abbracciate, coccolate e rincuorate, si ritrova la forza di rialzare la testa e andare avanti ….. sono contenta che ci siamo, l’una per l’altra ….. Se mi aiutate organizziamo una convention per maggio, per riabbracciarci ancora una volta tutte insieme, che ne dite ?
    Soffi.
    Anna

  4. Prima di tutto : grazie Novella , grazie Manu , grazie a tutte !
    Poi … la visita di Carlo , fortunatamente , è andata bene . Niente di grave , risolvibile senza intervento , una cura e una pomata per le “proctoline ” ( emorroidi e ragadi …. ) va bè … ora rimane da debellare del tutto l’orticaria , ci stiamo provando .
    E adesso veniamo a Micheline …
    Mi dispiace molto per quello che hai dovuto passare , sono momenti difficilissimi , ne abbiamo parlato mille volte al telefono . Però , come dice Anna , ognuno ha bisogno dei propri tempi . Non è semplice prendere determinate decisioni , sappiamo benissimo che non esiste un “pulsante ” che dica stop quando lo decidiamo noi . E’ il tempo che aiuta , che aggiusta tutto . E tu ci hai provato , lo hai fatto per una buona causa … e le parole che destano piu’ dolore in me sono quelle che pronunci riferendoti alla rinuncia del decreto di idoneità . So quanto è difficile ottenerlo e come sia difficile stare “fermi ” ad aspettare , inermi ed impotenti …nelle mani di una telefonata , di un cenno da parte del tribunale . Questo deve essere stato veramente un duro colpo , purtroppo il colpo da parte dell’uomo che hai amato tanto te lo aspettavi già da tempo e lo sapevi perfettamente che prima o poi non ce l’avresti piu’ fatta . Brava , sei stata coraggiosa , mi spiace solo che tu abbia fatto tutto da sola senza sfogarti con nessuno . Ma se hai scelto così vuol dire che hai ritenuto giusto farlo .
    Benvenuta alla nuova Micheline allora , con o senza maschera . Come dice qualcunaltra , la maschera chi piu’ chi meno , la buttiamo giu’ tutti quanti . Alcuni , io la prima , a volte non mi rendo nemmeno conto di averla indossata , talmente tanto ci sono abituata . Non so piu’ nemmeno quando sono la vera Anto … per non soffrire si fa di tutto . E’ umano . Ti abbraccio forte . Forse quest’estate ci conosceremo di persona , pensiamo di venire dalle vostre parti …ho già parlato con Silvietta . Di sicuro , se verremo , ci incontreremo ! Un abbraccio a tutte le altre . Siete delle grandi !
    Buon fine settimana .
    Anto

  5. Arrivo con un pò di ritardo ma ci sono e sono sempre pronta per aggiungermi al vostro abbraccio, mi dispiace Anto per tutto quello che ti stà capitando in questo anno, i problemi di salute sono sempre i più difficili da superare e sinceramente credo che in tutto questo rientri il nostro iter aspirantato i controlli e il resto ci faceva “sentire” malate e ora ogni volta che dobbiamo curare un nuovo disturbo ci vuole il doppio della nostra forza, ma se sei riuscita a parlarne con noi credo che ti sei tolta un gran peso dentro, io in questo priodo nn riesco a confortarti di più, perchè anch’io ho un problema di salute, come dice saggiamente Anna ognuno ha i suoi tempi, ci ho messo un pò prima di metabolizzarlo ora diciamo che lo accettato con tristezza tanto nn posso fare altrimenti, dal solito ceck-up annuale è venuto fuori che nel mio utereo ci sono 2 polipi….. è stata credo la prima volta in vita mia che nn ho fatto domande alla ginecologa mentro me lo comunicava, ero li distesa e mi sembrava che nn ero io la persona a cui veviva comunicato che avrebbe dovuto subire un’intervento. Forse perchè era andata li convinta di fare controlli e tutto era ok come sempre, nn lo sò ma è stato cosi stavolta. ora si rincomincia con esami, isteroscopia, e intervento, insomma il periodo nn è dei migliori, una bella convecion credo ci voglia propio un bel giardino pieno di fiori una magnifica giornata di sole, e 4 chiacchiere tra amiche, si si :=)

  6. Io non ho parole. Getto anch’io la maschera e vi comunico che anche per me è un periodo nero…ho tanta paura, il futuro è così incerto. Ma basta, non voglio dire altro. Anto mi hanno detto più volte che anche lo stress influisce sul colesterolo, non so quanto ci sia di scientifico ma questo spiegherebbe perchè le diete non funzionano. Piacerebbe anche a me rivedervi, parliamo seriamente di una nuova convention, non so se potrò esserci a causa del lavoro ma fissiamo una data e vedrò di fare l’impossibile! Vi voglio bene. Un abbraccio!

  7. Cara Malu, lo sai che siamo qui, possiamo solo abbracciarti e dirti che andrà tutto bene, ma spero ti basti per sentirci vicine …… soffissimi.
    Cara Silvia, non aver paura, quando sarai pronta ci dirai di cosa, intanto noi siamo qua, sempre pronte ….. soffi anche per te, tanti.
    Intanto io proporrei maggio, perchè è il mese migliore per stare fuori, sotto il portico della stalla, poi dite voi ……
    Vi abbraccio tutte, con tanti soffi.
    Anna

  8. Cara Malu , mi spiace tanto … non si quieta mai , insomma . Non ci facciamo mai mancare nulla .
    Silvia … anche io non ho parole , mi fa un po’ spaventare questo tuo dire : ho tanta paura . Ma racconterai quando sarai pronta e se vorrai .
    Ce la sto mettendo tutta per venire giù da te quest’estate . Spero tanto di prenotare a breve ! Bisogna fare i soliti “conti ” … che palle !
    Se il colesterolo si produce con lo stress allora mi continuerà a salire se andiamo avanti di questo passo …
    Per la convention ci sto ! Sono già pronta !
    Baci Anto

  9. Ammazza tutte un fiore direi…allora anche di malu sapevo, non avevo osato chiedere oltre, sperando in un rapida soluzione, che, sono sicura, avverra’. Purtroppo, credo, che per tutto il tempo dell’ infertilita’ ci siamo illuse che il tot di sfiga che ci toccava ci stava capiatando, e invece no, purtroppo, come e’ normale che sia, la vita e’ cosi. Stasera proprio ci pensavo, alla televisione hanno messo A te di jovanotti, in passato il testo mi faceva molto emozionare, perche’ mi riconduceva al periodo nero delle fivet, e al coraggio che ci era voluto, e che ci avevamo messo. Oggi l’ ascoltavo e d’ istinto cercavo di ripercorrere quelle emozioni, la fivet era stata la cosa piu’ difficile da vivere, e ora mi sembrava nulla rispetto al resto, a tutta quest’ altra vita, al dolore fortissimo che ho provato nell’essere stata accantonata, messa da parte, ignorata da amici, colleghi e anche militanti che con me hanno diviso 15 anni di lavoro e di vita e che non mi hanno fatto nemmeno una telefonata per l’ arrivo di mio figlio, tutti scomparsi, nei mesi che sono stata a casa non me ne facevo una ragione. Ora con un nuovo lavoro guardo la cosa con piu’ distanza, ma, per dire, dal primo settembre ad oggi non ho mai preso un caffe’ con nessuno, e pranzo sempre da sola. Mi ricordo quando partecipavano tutti con trasporto alla mia adozione, salvo poi gettarmi come un calzino perche’ non andavo piu’ di moda. Bhe a mio figlio non si avvicinano. Comunque la pianto qui, non e’ niente questo rispetto a problemi di salute, pero’ brucia e pensavo che la canzone di jovanotti non parlava piu’ di me perche’ io non ce ‘ ho fatta ad avere il coraggio di portare la mia famiglia al di la’, e ora mi trovo con un lavoro bello si ma per un anno, da rinnovare, mai avrei creduto che sarebbe capitata una cosa cosi, che mi avrebbero tolto la stabilita’ e tutto il resto…scusate ma visto che siamo in vena di togliere le maschere…

  10. Brava Marina ….. giù le maschere …… stai qui e non temere …..ti coccoliamo noi, se v ieni dall’1 all’8 vedremo di riuscirci.
    In quanto al pupo ….. non ti conviene, poi te lo viziamo ……
    Tutte le altre ? Ci state anche voi ?
    Miriam, dove seiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii ????????????????
    Micheline, sei già sparita ?
    Simo, Patri, Manu, Novella, Malu, Silvia per voi va bene ?
    Un abbraccio enorme.
    Anna

  11. Ciao ragazze, ma quanto avete scritto in poche ore? Devo dire che quando siamo in odor di outing ci si scatena parecchio. Anto ti capisco, so quanto le pene di salute dei consorti buttino giù, forse ancora più delle nostre, ma sono fiduciosa e sicura che prima o poi ne verrete a capo. Tentare comunque di andare da quello “bravo”? Molte malattie del corpo possono avere radici nella testa, non dimenticarlo. Magari una chiacchierata potrà aiutarlo. Sul colesterolo può essere come dice Silvia oppure può essere una conseguenza della menopausa. Comunque sono contenta che tu abbia rifatto capolino, mi sei mancata in tutti i modi. Visto che alcune di voi hanno tirato fuori un po’ di preoccupazioni bè, allora è il mio turno. Scuola: siamo al giro di boa e quest’anno è stato comunque pesante a causa del capo. Giornalismo: ora che ho il tesserino di pubblicista mi sono ammosciata ovvero mi sono lasciata prendere dalla pigrizia e scrivo meno anche perchè mi sento in crisi. Uno dei due giornali pubblica tre quarti di pubblicità e un quarto di articoli, a volte capita che scriva e poi non vengo pubblicata oppure pubblicano dopo diverse settimane. Di contro non posso propormi ad altri perchè a causa della scuola, che mi serve per mangiare e che una volta mi piaceva, non potrei dare la mia disponibilità al 100%. Spesso mi vengono in mente tante idee, ma non so dove pubblicarle così dovrò arrendermi alla rete e inventare un blog o un sito che racchiuda tutti quelli articoli che ho in testa e che non posso proporre a nessuno. A luglio ho scritto una commedia, ve lo volevo dire da parecchio, ma dato che oggi è l’outing day ve lo racconto. Una commedia locale per denunciare le condizioni del castello di Coniglilandia (qualcuna l’ha visto) da rappresentare in teatro. Nonostante con l’aiuto di alcuni amici avessi già trovato attori, location ecc. i costi sono proibitivi: dovrei anticipare io in attesa che le istituzioni mettano il conquibus. Troppo sbattimento in tempo di crisi economica per una sola rappresentazione. Così sto tramutando questa commedia in un libro illustrato. Ecco, vi ho detto anche questa. Solo che trovare il tempo per scrivere è sempre complicato e poi quando devi metterci la faccia ti vengono sempre mille paure e mille dubbi. Per una come me che teme le critiche e che è fifona è il massimo. Su maggio per me è da vedere. Il perchè ve lo spiego dopo, intanto un abbraccio.

  12. Allora, avrei voluto dirvelo il prossimo week-end quando tutto sarà più sicuro, ma visto che stiamo ballando ve lo racconto. Noooo, cosa avete capito? Una Nannini bonsai (i miei sono 45 e non 54), nooo e nemmeno una domanda al tribunale dei minori. Si tratta “solo” di un viaggio di lavoro. Del consorte. In Guatemala. Da maggio a metà agosto. Quando me l’ha comunicato ero seduta in metro e sono rimasta a bocca aperta per due stazioni. Venerdì prossimo ne saprà di più, ma in queste settimane le notizie arrivavano come un veleno instillato goccia a goccia: la destinazione precisa, cosa deve fare, per quanto tempo ecc. Cosa volete che vi dica? Ne abbiamo discusso tutta una sera e io mi sono sentita persa e anche un po’ arrabbiata: in questi 15 anni ho accettato tutta una serie di sue situazioni: sua madre, la sua crisi spirituale che in parte non ci ha permesso di prendere decisioni importanti sull’aspirantato (Fivet o adozione),due traslochi, i suoi problemi di salute (4 operazioni alla gola, un tendine e una schiena), i continui cambi lavorativi che l’hanno fatto lavorare di sabato, di domenica e stare in un altra città per un anno intero quasi tutta la settimana. Vacanze organizzate all’ultimo, we saltati o immolati sull’altare del dovere. Insomma, voi avreste pazientato? Quando gli ho detto che con questa storia del Guatemala mi sembra di non avere progetti in comune, mi ha risposto: il mio progetto è d’invecchiare con te. Bello, ma come facciamo se ogni due pre tre te ne vai a zonzo. Lo so, è per lavoro, ma dopo tutti i sacrifici passati varrà la pena di fare anche questa? Alla fine ho deciso che anche questa volta non lo intralcerò e gli darò fiducia: lui andrà, io sarò qua nel tran tran per due mesi e poi da metà luglio a metà agosto lo raggiungerò facendomela sotto (13 ore di volo da sola). Che altro aggiungere?
    PS Da domani a venerdì sarò a Scuola Natura con i mocciosi e sarò scollegata dal mondo, vi rileggerò con piacere il prossimo we. Poi mi piacerebbe ritornare sul discorso solitudine introdotto da Marina. In teoria ne avrei di cose da dire sul sentirsi sola. Ne approfitto per dirvi che vi trovo fantastiche. Baci.

  13. Ragazze, la mia paura viene dalla precarietà del lavoro che abbiamo intrapreso. Ho paura che vada tutto male, ho paura che i soldi investiti vadano persi…mi manca il terreno sotto i piedi. Marina, tu sai bene di cosa parlo, ne abbiamo discusso spesso, fa anche un pò parte del nostro essere! A volte si tramuta in panico e sento come un vuoto nello stomaco, è una bruttissima sensazione.
    Ma oggi sto meglio, vado avanti fra alti e bassi. Simona hai fatto bene a decidere di non finanziare la rappresentazione teatrale, con i tempi dell’amministrazione pubblica chissà se e quando ti avrebbero rimborsata. Aspetto il libro! Mi sento di dirti di avere la massima fiducia nel consorte, ancora una volta. Quando tornerà saprai cosa fare ma ora deve tentare questa nuova avventura. Conoscendo la mia paura di volare, però, non ti invidio quelle 13 ore per aria ;D Dai, farete una bella vacanza!
    Cara Anto, io ti aspetto, vedrai che qui, fra sagre, pizzica, mare, sole e caldo bollente lo stress ti passerà (vero Malu?)
    La data della nostra convention per me va bene, vedrò di organizzarmi. Che bello sarebbe poter vedere anche il nostro Jad e ovviamente i suoi genitori (sono curiosissima di incontrarti Marina!)
    E poi voglio vedere i pancioni del nostro blog, va bene???
    Care amiche, qui mi sento sempre a casa! Buon inizio settimana!

  14. Silvia, mi dispiace sentirti così angosciata per il futuro . Purtroppo, sul piano lavoro di questi tempi non c’è una garanzia a lungo termine in nessun campo , che tu sia un dipendente o un autonomo . Io ti ammiro, perchè hai avuto coraggio ad intraprendere una nuova attività per conto tuo . Sono sicura che presto verrai ripagata per i sacrifici che stai affrontando.

  15. Simo, non oso immaginare come si possa stare senza il consorte , e a quella distanza, per tutti quei mesi . Però se è quello che lui ritiene giusto , allora , come dice Silvia , devi dargli fiducia . Andiamo incontro alla bella stagione e i giorni passeranno in fretta . 13 ore di aereo …io mi farei fare un’anestesia totale!!

  16. Marina, ma che str… i tuoi colleghi !! Scusa il vocabolo , ma credo che questo sia quello più appropriato. E’ proprio triste scoprire che le persone che credevi “amici” in realtà siano tutt’altro. Mi permetti di offrirti un caffè con panna ? So che servirà a poco , però ci tengo a farti sapere che ti penso.

  17. Siamo scatenate…sono attonita…!! Ma forse tutte queste facce sotto le maschere me le immaginavo anche. Allora partiamo dalle cose che so per certo, si Silvia, a noi, me e te, ne abbuamo parlato tante volte, per carattere essere nell’ incertezza, e soprattutto in quella lavorativa ed economica, é una delle cose che piu’ ci fa soffrire, anche fisicamente, per questo il panico. Non riuscire, poi, ad arrivare all’obbiettivo, nonostante tutti gli sforzi e l’ impegno, ci manda proprio ai matti, le brave capricorne sono senza punti di riferimento. E io ci sono rimasta completamente, come dicevo, nel momento piu’ delicato della mia vita. Ma meno male che c’ era jad, me lo disse subito la mia bravissima psicologa, é vero é una responsabilità enorme, ma allo stesso tempo fonte di felicità, pensi se avesse perso il suo lavoro quando faceva le fivet, diventava matta, mi diceva. Ed aveva ragione, anche nei momenti piu’ difficili, in cui non sapevo nemmeno se avrei avuto un lavoro da settembre, in quelle giornate nelle quali ricevevo telefonate a dir poco umilianti da parte dei miei ex capi, poi mi asciugavo le lacrime e uscivo con mio figlio al parco, e per quelle due ore non ci pensavo. Cosi’ ho fatto la mia maternità, cosi una donna che cerca un figlio da sette anni e che ha dato l’ anima da 15 per un lavoro che comporta anche un certo impegno politico, ha meritato di farsi il suo periodo di riposo a casa con un bimbo. Lasciamo stare, una delusione enorme che forse a livello di stanchezza si fa sentire anche adesso. Per fortuna, per continuare il discorso solitudine, ho avuto i miei amici veri accanto, e alcuni che si sono rilevati tali in questa circostanza cui saro’ per sempre grata. Ma oggi sono un’altra persona, percio’ Silvia é cosi’, la vita ci mette alla prova, non possiamo che andare avanti, anche in questo cammino che davvero non ci appartiene. Qui nel nuovo lavoro ho perfino difficoltà a parlare con le persone, ho un nuovo capo super gentile, che mi dà molta importanza, ma non riesco a fidarmi, guardo tutto con una certa distanza, faccio il mio compito e me ne vado. Del resto la mia anima da secchiona é stata troppo messa alla prova. Ma il problema non é questo, é il fatto di non avere piu’ un lavoro stabile, é la sensazione di non essere stata, negli anni scorsi anche a causa di questa maternità che tardava, sufficientemente ambiziosa e l’ho pagato.

  18. Buongiorno!
    Mi assento un paio di giorni e qui scatenate il finimondo??!!
    Che bello leggervi tutte, mi mancavate parecchio, anche se gli argomenti non sono dei più lieti.
    Malu, forza e coraggio, sono sicura che la tua grande serenità ti aiuterà a superare anche questo scoglio, ti abbraccio.
    Un’abbraccio forte anche a Silvia e Marina, deve essere dura ed un pò vi capisco, io avrei deciso di licenziarmi dopo la maternità per una serie di motivi che non sto qui a spiegare, ma l’idea di dovermi rimettere a cercare lavoro, anche se fra un paio d’anni, mi mette un pò di ansia.
    Simo, che dire…all’inizio ho pensato wow il guatemala, che bello!! Poi però ho considerato i 2 mesi abbondanti di solitudine che ti aspettano…posso dirti che sono orgogliosa di te? Conosco parecchie donne che avrebbero fatto di tutto per dissuadere il consorte, tu invece lo appoggi e questo ti fa onore, soprattutto perchè non è la prima volta!
    A tutte le altre un abbracciatona! (come dice la bimba di 2 anni di una cara amica)
    p.s. anche per me la data per la convention va bene, non sò ancora dirvi se ci sarà il consorte (causa solite gare di motocross), alla peggio vi toccherò solo io!
    Bacioni

  19. Riscrivo per la terza volta un messaggio, ieri proprio non voleva pubblicare, ed é il seguito del mio discorso. Simona le tue parole mi hanno chiarito una cosa che spesso mi sono domandata leggendo i tuoi interventi da ex aspirante, mi dicevo ma perché non fa pma, perché non pensa anche all’ adozione visto che ha che fare coi bimbi. Forse anche le vicende di tuo marito hanno inciso nelle decisoni, come dici, adesso é piu’ chiaro. Poi per il Guatemala penso che tu faccia bene a dargli ancora fiducia (anche se parlo per parlare non sapendo di cosa si tratta e se ne vale la pena…) due mesi passano in fretta e poi farai un’ esperienza bellissima col tuo viaggione, io dico si. Quanto ad Antonella credo che Simona abbia ragione, a volte la radice del male fisico puo’ essere psicologica, anche voi l’ attesa snervante di questi anni non deve avervi fatto bene. E la casa, la casa nota dolente, io odio il mio appartamento in perenne disordine, vorrei cambiare domani, ma mio marito é un po’ spaventato da questa nuova situazione lavorativa, e non mi sento di dargli torto, pero’ lavorando tutta la settimana poi uno non si puo’ dannare il weekend, che fare? Non lo so, anzi si lo so vacanza, io ne avrei bisogno, di sole, é un anno che non mi muovo da questo grigio paese, aspetto con ansia i documenti di mio figlio. E Micheline é di nuovo sparita? Sicuramente é in collera con me, ed ha tutte le ragioni, ripeto e reitero le mie scuse, Mich sei una donna molto forte e determinata, la vita te ne farà regalo, ne sono sicura…

  20. Ciao Novella, come stai?
    Il pancino cresce? Aggiornaci un po’ …
    Proprio stamattina in tv ho sentito di una nuova legge per le famiglie . Si tratta di agevolazioni soprattutto per le mamme che lavorano : part-time – orari flessibili – buoni per lavori domestici o baby sitter. Però non ho capito bene se è già stata approvata oppure no. Speriamo bene …

  21. TUTTA LA MIMOSA DEL MIO ALBERO IN GIARDINO PER VOI DONNE FANTASTICHE !! Ve la regalo con tutto il mio cuore x ringraziarvi del vostro affetto, perchè sono stata fortunata ad incontrrvi nella mia strada, perchè siete donne fantastiche, belle, grintose, super 🙂
    Ognuna con una storia fantastica da raccontare, la vita ci mette ogni giorno davanti difficoltà e gioie ma noi ci abbattiamo un pò ma poi siamo sempre pronte a ripartire. Dai Anto incomincia a pensare alle vacanze nel salento sono una mano santa te lo assicuro, Simona 13 ore di volo non sono poi tante verò Manu che ha paura di volare ihihih grazie per il dolcetti e chi ci rinuncia, Silvietta dai nn farti ” spaventare” l’inzio di ogni cosa è sempre il + difficile, sono certa che tutto andra per il meglio e a tutti verra una gran voglia di viaggiare e i fionderanno nella tua agenzia, Jad sono certa che compensa tutto quello che i tuoi colleghi ti toldono Marina, eppoi si sentiranno sia i vecchi che i nuovi ,cosi sereni a trattare le persone cosi nn credo propio, Novella ma quando conosciamo se sarà un maschietto o una femminuccia? e il nome? gia qualche preferenza? anticipa qualcosina dai . Per la convecion tranne il 3 maggio ( ho il concerto della tanto chiacchierata Gianna) per me và benone magari potremmo scegliere anche un’agriturismo che dici Anna cosi nn ti stanchi troppo neanche tu, un mega sorriso a tutte voi amiche -pinks- castellane
    P.s io comunque per distrarmi un pò stasera vado ad una cena con amiche e solito spettatoclo dei centocelle – boys!!! lo sò che la festa della donna e tutt’altra cosa….. ma quest’anno chi se ne frega nn voglio pensare, anzi devono distrarmi e anche molto 😉

  22. Ciao donne erica ….. tutti i miei soffi a tutte voi che siete fantastiche ed eccezionali tutti i giorni dell’anno.
    Se qualcuna ha proposte su un agriturismo a metà strada, noi accogliamo con piacere.
    Un abbraccio galattico, anche dalla Stefy che è oltre il sesto mese e che sembra abbia ingoiato un melone, si vede solo il pancino piccolino piccolino, però Rebecca si fa sentire.
    Anna, Stefy e Rebecca.

  23. Marina, ogni volta che parli di te ho la sensazione fortissima che tu stia parlando anche di me. Mi ha colpito molto la tua frase “non sono stata sufficientemente ambiziosa a causa di questa maternità”. E’ un pensiero che mi martella nella testa da diverso tempo, ho accettato condizioni lavorative al limite dell’umiliazione per non perdere il lavoro, per avere i soldi necessari alle fivet, perchè non ero nelle condizioni psico-fisiche di mettermi a cercare un altro lavoro. Se fossi stata più serena ora forse avrei un lavoro sicuro e appagante…soprattutto sicuro. Novella, a volte abbiamo parlato del tuo lavoro e penso che fai bene a dedicarti al tuo bimbo, al tuo posto avrei fatto la stessa cosa. E’ anche a causa di questo se non ho mai cercato un altro lavoro, tanto, mi dicevo, se resterò incinta lo lascerò. E così sono passati dodici anni e ora sono a questo punto. Ma va bene così, chiusa una porta si apre un portone (credo me lo abbia detto Malu una volta). Non avere paura, fai quello che devi fare e poi si vedrà, sei in gamba! Anch’io sono curiosa: avremo una nuova pink? O un piccolo cavaliere? Ragazze, ringrazio tutte per gli incoraggiamenti e vi auguro una buona festa della donna. Malu tieni a posto le mani questa sera eheheheheheh!!! ;D
    a

  24. Buongiorno!
    Su pressante ;-)) richiesta vi ammorbo con le ultime novità…tutto sembra procedere per il meglio, la pancia cresce e la gine mi ha sgridato perchè ho già messo 6 kg.
    Il gamberetto è un pò dispettoso perchè al momento di vedere il sesso ha deciso di voltarci la schiena e quindi dovremo aspettare tutti il 21 marzo quando andremo a fare la morfologica.
    Il consorte è sempre più convinto che sia una femmina e a questo punto spero abbia ragione, almeno per evitargli una delusione!
    La sera sul divano mi pare di sentire qualcosa che si muove ma non ho ancora capito se è lui/lei oppure solo…aria! Dicono che all’inizio è facile scambiare i loro sgambettamenti per movimenti intestinali…boh, io spero sempre di sentire un calcione così almeno mi toglie tutti i dubbi!
    Hey Malu, com’erano i cento celle??
    Bacioni a tutte

  25. NOVELLA, allora per essere sicuri del sesso aspettiamo il 21. Secondo me il giorno 21 vi porterà bene : inizia la primavera … che vi porterà una bella bimbetta!! Siii, i movimenti che senti in pancia sono proprio le sue sgambettate !! Evviva !!
    Ma la dpp quand’è? Così so di preciso quanto manca e quando poter iniziare il conto alla rovescia.
    Una mia amica che sta per finire il primo trim. ha fatto pochi giorni fa la classica visita di controllo dal suo gine (lo stesso della Nannini) e le ha detto che al 100% è un maschio, dopo ha fatto la translucenza nucale e bitest : le probabilità che sia maschio sono 90. Ma quest’uomo è un mago!!!
    Io comunque da uno così non mi farei toccare nemmeno i piedi!

    MALU’ stiamo aspettando…

    Baci

  26. Oddio le Marche sul mare…arriviamo, per noi va benissimo! Lunedi abbiamo l’ udienza per l’ adozione e li chiederemo lumi per i documenti cosi poi sapro’ qaundo partiamo per l’ italia, davvero non vedo lora é dal settembre 2009 che non vado a roma, un’eternità…

  27. Tranquille ragazze, i kili non sono tanti ma sembrano di più perchè sono tutta pancia, è vero che il fagiolino è ancora piccolo percui quelli che ho preso sono quasi tutti miei, ma non è che prima fossi proprio un grissino!!
    Bella l’idea dell’agriturismo nelle marche anche se probabilmente non riuscirò a venire, se sono sola non me la sento di fare un viaggio “nelle mie condizioni”, c’è da sperare che il consorte sia libero, ma voi organizzate pure al meglio, così anche le castellane del sud non dovranno fare troppa strada.
    Vorrà dire che mi rifarò con la cronaca e le foto!!
    Buon fine settimana a tutte.

  28. Per me le Marche vanno benissimo! Sarà più semplice raggiungervi. Novella se il consorte non potrà accompagnarti rimani a casa, fai bene, devi riguardarti. Vorrà dire che organizzeremo un’altra convention per conoscere il…la….. piccolino/a. Ciao a tutte!

  29. Ciao ragazze scusate il ritardo della cronaca-mansexy ma la mia nuova amica pelosa laika ha avuto la bella idea di divertirsi con i fili del pc quindi dopo un taglio netto ha tagliato anche me dal mondo!!! Allora la serata è stata un pò “caliente” perchè delle ragazze nn del mio gruppo per fortuna avevano alzato un pò il gomito e quindi si è esagerato un pò sul tutto, ma io sono stata alla grande con le mie amiche ci siamo fatte un sacco di risate e quindi una bella serata. Rebecca bel nome a scelto la Stefy e se fosse stato un maschio? sono curiosa fammi sapere Anna, si lo confesso Novella anch’io spero che sia femmina, nn preoccuparti dei kili in più in questo periodo tutto ti è concesso 🙂 Ok anche per me le Marche, il mare e le amiche- castellane- pink….. bello bello bello incontrarvi un mega sorriso per voi :))))

  30. O il grande, immenso, piacere di dirvi che anche a casa nostra a novembre avremo l’arrivo di una nuova vita!!!!! Si diventerò zia mio nipote mi ha dato questa fantastica notizia e io nn riesco a nn farvi partecipi della mia gioia 🙂 il figlio di massy il mio primo nipote, che sensazione amiche mie, sono cosi felice per loro che realizzano questo sogno! X le amiche di FB vi prego di nn scrivere nulla sulla mia bacheca, vivere in un paese significa conoscersi tutti e voglio che siano loro a dare la notizia è bellissima ma nn voglio irrompere nella loro vita privata attraverso un social network. Grazie e…. speriamo che sia femmina :))))

  31. Ciao ragazze. sono stata quasi 20 minuti a mettermi in pari con i vostri post: infatti sono tornata da Scuola Natura venerdì sera. Fortunatamente è andata bene: nessun morto e nessun ferito. Molto stancante però: due uscite al giorno, una media di 5 ore di camminata tra mattina e pomeriggio. Non avendo la classe non ho dovuto stressarmi più di tanto: Gigino ascolta, bene, non ascolta pazienza. Ma non ho voglia di ammorbarvi con i mocciosi altrui e quindi veniamo a noi. Allora, Novella&Stefy: sono contenta di sapervi rilassate e che tenete sotto controllo le ansie gestazionali. Attente però alla scelta del nome. Posso? Io non sopporto i nomi da “vecchietta” che vanno tanto di moda adesso ovvero Emma, Matilde, Clara e anche i nomi da principessina mi piacciono poco, tipo Beatrice, Lucrezia, Arianna, Sofia. Io avrei scelto per la mia fagiolina Cecilia (ha tante “C”) o Letizia (fa allegria), ma essendo a Milano sarebbero diventate “La Ceci” o “la Leti” o peggio “la Tizia”, quindi no. Avrei tenuto come piano B i più semplici Elena, Chiara e Silvia. Per un maschio, mah, forse Giorgio. Marina: in 7 anni d’infertilità è chiaro che avessimo fatto un pensiero sull’adozione (avevamo anche trovato un’associazione), ma il consorte non è mai stato tanto d’accordo soprattutto per il brutto periodo che ha trascorso; certe scelte devi farle quando sei sereno e stai bene. Io invece, avendo già a che fare con i bambini e sapendo tutte le difficoltà non ero convinta al 100%. Cmq. permettetemi ma non sopporto la solita frase del çàòèçàè “Ma perchè non adottate?”. Giuro, potrei appicare il napalm alle corde vocali di chi fa sempre ‘sta cavolo di domanda del porca miseria. Vabbè. Per l’incontro di maggio devo capire cosa succederà con la storia del Guatemala e cmq. per me l’agriturismo nelle Marche è scomodo: se vengo farei come la volta scorsa, in giornata. Se sono sola mi farebbe piacere arrivare alla stalla con qualcuna delle milanesi. Tanto c’è tempo, giusto? Bene, ora vi lascio e vado a farmi un giro in rete: qui piove, giornata del cavolo anche per via delle immagine made in Japan. PS Marina, cosa ne pensi di quella politica che ha votato al parlamento europeo con la bambina in braccio? Aria fritta oppure una sferzata per dire “Allora, quando vi decidete a venire incontro alle donne?” RI-PS: una che parla di maternità e che mi piace molto è Camilla Radzovich (spero di aver scritto giusto): non è sdolcinata nè fa l’ironica come Elastic Mamma (quella del blog) che chiama i suoi figli “i nani” (non lo sopporto), ma racconta sul Corriere con disincanto i primi anni di genitorialità. Baci.

  32. Sono felicissima Malu, deve essere stato bellissimo avere una notizia così gioiosa in questo momento …. ti dà la giusta carica…. un soffio enorme.
    Cavoli Simona, ti sei messa in pari ….. ma se sei sola, potresti arrivare alla Stalla e poi partiamo insieme, in treno da Milano ci vuole un’ora e mezza, ti passiamo a prendere alla stazione e via ….. mare ….. che ne dici ?
    Anche qui pioggia e umido … ieri 20 gradi e giardinaggio e oggi divano e divano …..
    Soffiamo forte per far tornare il sereno.
    Abbracci.
    Anna

  33. Allora rispondo brevemente ora poi magari domani ci ritorno, il filibustriere mangia una pasta con le zucchine e non mi fila per niente…Allora Simona innanzitutto voglio dirti che sulla storia ‘perche’ non adottate?’ sono super d’accordo con te, e, in effetti, io per quanto riguarda te mi sono chiesta di piu’ perche’ non proseguivi con la pma, in verita’ avevo capito che non eravate molto convinti sull’ adozione. Poi sulla europarlamentare che ha votato con bimba in braccio e’ tutta fiction, amiche e colleghe mi dicono che aveva con se’ la tata e che ha tenuto la bimba prima e subito dopo il voto. Aria fritta si e io ne sono la prova, oltre tutto la parlamentare e’di centro destra, chi doveva difendere i miei diritti di centro sinistra…quindi ho detto tutto! In piu’ la parlamentare con bimba era una delle sgallettate volute dal cavaliere nelle cariche elettive…Camilla R piace molto anche a me, perche’ e’ vera e dice cose vere, non ultimo il fatto che avere un figlio e’ pure faticoso, e non solo nuvolette rosa come dicono altrove. Questa elastic non la conosco, mi hai messo curiosita’! Per quanto riguarda le marche a me andrebbe benissimo, ne approfitterei anche per vedere amici che ho la’ , ho pure visto aerei di ritorno da ancona. Aspettiamo pero’ domani: alle 14 convocazione dal giudice per l’ adozione definitiva del piccolo jadolino…che emozione!

Lascia un commento